wedi GmbH

CGA

Condizioni generali di affari (versione: 01/09/2014)

I. Ambito di validità/Informazioni generali
1. Per tutte le nostre forniture e prestazioni a imprenditori e persone giuridiche di diritto pubblico o organismi sociali di diritto pubblico (ma non consumatori ai sensi dei §§ 474 e seg., 13 CC [ted.]) valgono esclusivamente le seguenti Condizioni generali di affari (CGA) di wedi GmbH (wedi) con espressa esclusione di condizioni contrarie e sono applicabili anche a tutti i rapporti di affari futuri senza che vi venga fatto riferimento specifico. Clausole diverse dalle nostre Condizioni di affari devono essere concordate espressamente per iscritto. Le nostre Condizioni di affari non valgono per le opere edili.

2. In via integrativa valgono gli Incoterms® 2010 incluse le integrazioni valide al momento della stipula del contratto. Le nostre forniture avvengono sempre FCA Emsdetten qualora non sia stato concordato diversamente.

II. Offerta e conclusione del contratto
1. Le nostre offerte, i campioni, i depliant, i disegni e gli altri dati sulle prestazioni sono senza impegno e non vincolanti, qualora non siano stati definiti vincolanti in modo esplicito.

2. Il cliente è vincolato per 2 settimane agli ordini effettuati. Il contratto viene perfezionato tramite la nostra conferma di ordine entro 2 settimane da quando è pervenuta l'ordinazione o in alternativa anche con il disbrigo dell'ordinazione entro lo stesso termine.

3. La posta aziendale stampata con macchine di trattamento dati è da considerarsi giuridicamente vincolante anche senza firma.

4. Le offerte sono valide per forniture nel Paese in cui il cliente, secondo i dati del proprio ordine, ha la propria sede (di seguito "Paese di esportazione"). Il cliente deve rispondere nei confronti di wedi di tutti gli svantaggi e delle obbligazioni che derivano dall'utilizzo della merce al di fuori del Paese di esportazione.

5. Figure, campioni, depliant, disegni e/o tutti gli altri tipi di documentazione appartenenti all'offerta non rappresentano indicazioni di caratteristiche. Ad essi non sono pertanto legate caratteristiche, assicurazioni o garanzie, ad eccezione del caso in cui queste siano concordate separatamente per iscritto. Ci riserviamo i diritti di proprietà, d'autore e altri diritti di protezione per tutte le figure, i campioni, i depliant, i disegni e tutti gli altri documenti. Se non indicato espressamente in modo diverso, assicuriamo che nostri diritti di protezione sussistono esclusivamente per il territorio della Repubblica Federale Tedesca. Il cliente può trasmettere i nostri diritti a terzi solo su nostra previa autorizzazione scritta, indipendentemente dal fatto se siano stati da noi definiti confidenziali, e ce li deve restituire immediatamente su richiesta senza diritto di ritenzione.

6. L'uso dei nostri prodotti non è previsto su veicoli aerei, autoveicoli e/o imbarcazioni per motivi di certificazioni e concessioni speciali nonché delle normative antincendio applicabili, eccetto nel caso di previa autorizzazione espressa scritta da parte nostra per il singolo caso. In caso contrario si escludono garanzia, risarcimento danni e altre rivendicazioni che ne risultino.

7. Informazioni sulle possibilità di installazione  e impiego dei prodotti wedi, indicazioni o consulenze tecniche e altre informazioni dei nostri collaboratori (consulenza tecnica di installazione) avvengono secondo scienza e coscienza, tuttavia non sono vincolanti ed escludono ogni responsabilità. Non esonerano i nostri clienti e i loro acquirenti da verifiche e accertamenti propri dell'idoneità dei prodotti alle procedure e all'uso previsto. Una consulenza tecnica di applicazione non costituisce rapporto contrattuale/rapporto di consulenza separato.

8. Rimane salva la consegna corretta e puntuale da parte dei nostri fornitori. Informeremo tempestivamente il cliente nel caso in cui l'oggetto della fornitura non sia disponibile e, in caso di recesso, rimborseremo immediatamente al cliente la relativa controprestazione.

III. Prezzi
1. I nostri prezzi si intendono netti franco stabilimento Emsdetten (FCA Emsdetten), inclusi i normali imballaggi per il trasporto, al netto dei costi di trasporto qualora non sia stato definito diversamente nella conferma dell'ordine. Si intendono concordati i rispettivi prezzi risultanti dal listino prezzi attuale al momento dell'accettazione dell'ordine, al netto dell'IVA di legge in vigore. Qualora in caso di forniture all'estero il cliente ci fornisca tempestivamente ‑ al più tardi prima della conferma dell'ordine ‑ indicazioni precise riguardo a prescrizioni di imballaggio, peso e doganali valide all'estero, ci atterremo per quanto possibile al loro rispetto. Relativi costi aggiuntivi sono a carico del cliente. 2. Se la consegna viene effettuata solo 4 mesi dopo la conferma dell'ordine, ci riserviamo un aumento del prezzo nel caso in cui si dovesse riscontrare una variazione sostanziale dei fattori di costo che determinano il contratto, ad es. retribuzioni, materiale di imballaggio, costi per nolo, energia, materie prime, imposte. L'aumento del prezzo è proporzionale all'ammontare dell'aumento dei costi. 3. Sono a carico del cliente dazi doganali, diritti di consolato e tasse, imposte, diritti e costi dovuti in base a normative al di fuori della Repubblica Federale Tedesca e ad essi connessi. Alla consegna, il prezzo indicato si basa sui tassi validi al momento dell'offerta, compresi i diritti doganali o di altro tipo. I costi fatturati saranno i costi effettivi. Viene inoltre calcolata la relativa IVA di legge in vigore nel caso sia dovuta. 4. Rifiutiamo espressamente la detrazione di uno sconto o altre detrazioni non concordate con la nostra conferma dell'ordine. 5. Il cliente è autorizzato a trattenere i pagamenti o a conteggiarli con contropretese solo nella misura in cui esse siano indiscusse o stabilite con accertamento passato in giudicato.

IV. Termini e tempi di consegna
1. I termini di consegna iniziano con il giorno della conferma dell'ordine ovvero dell'esecuzione del contratto; non sono vincolanti, ad eccezione del caso in cui non sia stato confermato per iscritto un termine di consegna.

2. Il rispetto di ogni termine di consegna è subordinato all'adempimento degli obblighi contrattuali del cliente. Il termine di consegna si considera rispettato se l'articolo ha lasciato il nostro stabilimento entro la relativa scadenza o se è stato comunicato l'avviso di merce pronta per la spedizione. I termini di consegna iniziano al più presto con la stipula del contratto, tuttavia non prima della presentazione completa di tutti i documenti, concessioni, verifiche tecniche ecc. che il cliente è tenuto a fornire. Richieste successive di modifica e integrazione del cliente comportano un prolungamento adeguato dei tempi di consegna. Lo stesso vale in caso di impedimenti imprevisti al di fuori della nostra responsabilità, come ad es. eventi di forza maggiore, come guerre, scioperi, serrate o altre interruzioni di esercizio, come ad es. impedimenti presso i subfornitori. In questi casi di impedimento delle prestazioni superiori a 6 mesi, entrambe le parti sono autorizzate, in merito alla fornitura in arretrato, a recedere dal contratto senza alcun risarcimento.

3. In caso di ritardo di consegna di nostra responsabilità, il cliente, dopo averci sollecitato per iscritto, deve fissare un altro termine adeguato indicando che rifiuta la presa in consegna dell'oggetto del contratto allo scadere del termine. Solo dopo la scadenza infruttuosa dell'ulteriore termine il cliente è autorizzato a recedere dal contratto con dichiarazione scritta, ma solo nella misura in cui la violazione degli obblighi sia di nostra responsabilità - ipotesi valida solo in caso di inadempimenti contrattuali, intenzionali o per colpa grave - e se il cliente dimostra di che la fornitura/prestazione non rivestono più alcun interesse per lui. Il cliente non può far valere ulteriori rivendicazioni di risarcimento danni in caso di recesso, né rivendicazioni di rimborso spese. In questo caso la nostra responsabilità per risarcimento dei danni è limitata ai danni prevedibili e il cui verificarsi è tipico. Rifiutiamo espressamente una rivendicazione forfettaria di danni o penali in caso di ritardo nella consegna.

4. Siamo autorizzati in qualsiasi momento ad eseguire forniture e prestazioni parziali.

5. Se il cliente è in ritardo con l'accettazione siamo autorizzati a richiedere un risarcimento del danno derivante ed eventuali spese aggiuntive. Lo stesso vale se il cliente commette una violazione colposa degli obblighi di collaborazione.

V. Condizioni di consegna, passaggio del rischio
1. La spedizione della merce avviene a rischio e a carico del cliente (Incoterms®2010FCAEmsdetten). Il passaggio del rischio al cliente avviene sempre dal luogo di caricamento dello stabilimento, cioè fondamentalmente e in assenza di altri accordi con il caricamento della fornitura, anche nel caso di forniture parziali o nel caso ci fossimo assunti anche altre prestazioni. Spetta a noi scegliere il tragitto e il mezzo di spedizione.

2. Se l'invio ritarda a causa di circostanze di responsabilità del cliente, il rischio passa a quest’ultimo il giorno dell'avviso di merce pronta per la spedizione. Gli articoli forniti devono essere presi in consegna dal cliente anche qualora presentino difetti trascurabili.

3. Se il cliente ha l'obbligo di mettere a disposizione i mezzi di trasporto per la consegna e non vi provvede entro il termine concordato nel contratto, saremo in ogni caso manlevati dal nostro obbligo di consegna con la messa a magazzino e l'assicurazione della merce a rischio e a carico del cliente. Il certificato di ricezione dello spedizioniere vale come ricevuta per la consegna in conformità al contratto.

4. Su espressa richiesta e a carico del cliente assicureremo la fornitura contro danni dovuti al trasporto e altri rischi.

VI. Condizioni di pagamento, mora
1. Il prezzo di acquisto è esigibile subito dopo il ricevimento della fattura da parte del cliente (senza alcuno sconto), nella misura in cui nella nostra conferma dell'ordine non risulti un altro termine di pagamento.

2. Il pagamento deve essere effettuato solamente su uno dei nostri conti indicato sul documento contabile o a una persona da noi incaricata con procura per l'incasso scritta.

3. Assegni o cambiali, di cui ci riserviamo espressamente l'accettazione, sono validi come pagamento solo dopo la riscossione. Eventuali spese di sconto e bancarie sono a carico del cliente. Se è stato concordato con il cliente il pagamento del prezzo d'acquisto dovuto tramite assegno/cambiale, la riserva si estende anche all’estinzione della cambiale da noi accettata da parte del cliente e decade solo con l'accredito irrevocabile a nostro favore dell'assegno ricevuto.

4. Se nel Paese dal quale deve avvenire il pagamento non è possibile il bonifico al momento della scadenza, il cliente deve comunque versare il controvalore dell'importo dovuto entro il termine presso una banca europea di tale Paese e provare l'avvenuto pagamento. Il caso di deprezzamento del cambio degli importi versati in una valuta non concordata, il cliente è tenuto a compensare la differenza tramite un pagamento successivo.

5. Se dopo la conclusione [del contratto] wedi ha ragione di ritenere che il suo diritto al prezzo di acquisto venga compromesso dall’insufficiente solvibilità del cliente, ad es. in seguito a domanda per l'apertura di una procedura di insolvenza o se la valutazione della solvibilità di un istituto di assicurazione del credito peggiori, secondo le disposizioni di legge siamo autorizzati a rifiutare di eseguire la prestazione e, eventualmente dopo aver fissato un termine, a recedere dal contratto. Ci impegniamo a consentire al cliente il pagamento anticipato fino all'ammontare del valore della fornitura, in alternativa una relativa garanzia di un istituto di assicurazione del credito o di una banca europea sotto forma di fideiussione solidale a tempo indeterminato e a prima richiesta, con la rinuncia all’eccezione dell’impugnabilità, della compensabilità e dell’escussione. Qualora il cliente non effettui né il pagamento di un acconto né la presentazione di garanzia, ci spetta in qualsiasi momento il diritto di ritenzione, in alternativa il diritto di recesso dopo un sollecito infruttuoso. Siamo inoltre autorizzati a rivendicare diritti di risarcimento dei danni.

6. Se il cliente si trova in ritardo con un pagamento, conteggiamo interessi superiori dell'8% al tasso base della Banca Centrale Europea, fatta salva la dimostrazione di un danno maggiore.

VII. Garanzia, ricorso in garanzia per difetti della cosa
1. Si deve sempre controllare che ogni nostra fornitura sia completa e che non presenti difetti. Al momento del ricevimento della merce il cliente deve riportare difetti evidenti e riconoscibili con un regolare controllo sulla dichiarazione di presa in consegna dello spedizioniere e segnalarli per iscritto subito dopo la consegna. Il cliente deve comunicare per iscritto ogni difetto riscontrato subito dopo averlo rilevato, tuttavia al più tardi entro 2 settimane, e comunque per il rispetto dei termini è sufficiente che sia stata inviata per tempo la comunicazione che deve contenere una descrizione precisa dell'errore. Se il cliente non effettua il regolare controllo e/o non comunica la presenza di difetti, è esclusa la nostra responsabilità per il difetto non segnalato.

2. Al momento del ritiro o della consegna concordata il cliente è tenuto a controllare lo stato della merce personalmente o tramite un terzo delegato e a farsene dare quietanza. Una consegna incompleta o una consegna errata non costituiscono un vizio; in tali casi siamo invece autorizzati a una consegna successiva una volta che ci sia stata richiesta.

3. Se l'articolo fornito presenta difetti, abbiamo il diritto di scegliere se eseguire un adempimento successivo eliminando il difetto (riparazione) o consegnando un articolo senza difetti (fornitura sostitutiva). Resta comunque salvo il nostro diritto a rifiutare l'adempimento successivo secondo le condizioni di legge. Siamo tuttavia autorizzati a condizionare l'adempimento successivo dovuto al fatto che l'acquirente paghi il prezzo d'acquisto in scadenza. L'acquirente è però autorizzato a ritenere una parte del prezzo d'acquisto adeguata in proporzione al difetto. Qualora vengano accertati difetti del prodotto, il cliente è tenuto (su nostra richiesta) a restituire a nostre spese e prima del montaggio gli articoli nell'imballaggio originale e in modo da garantire un trasporto sicuro. Noi abbiamo in ogni caso il diritto di scegliere l’itinerario del trasporto.

4. Non sussistono diritti per difetti della cosa per differenze irrilevanti rispetto alle caratteristiche concordate o per pregiudizio solamente irrilevante dell'utilizzabilità.

5. Se il cliente sceglie di recedere dal contratto per un vizio degli articoli dopo che l'adempimento successivo non è riuscito, non gli spetta anche il diritto al risarcimento dei danni. Se il cliente sceglie il risarcimento danni dopo che l'adempimento successivo non è riuscito, gli articoli restano presso il cliente se ciò può essere ragionevolmente preteso. La sostituzione si limita alla differenza tra il prezzo di acquisto e il valore dell’articolo difettoso. Ciò non vale se abbiamo causato la violazione del contratto per dolo o per colpa grave.

6. Per l’espletamento di tutte le riparazioni e forniture sostitutive che secondo criteri di equità si ritengono necessarie, il cliente deve dare, previo accordo, il tempo necessario e la possibilità, altrimenti veniamo esonerati dalla responsabilità per i vizi. Solo se siamo in ritardo con l'eliminazione del difetto, il cliente ha diritto, dietro sollecito e dopo aver stabilito un altro termine adeguato a pena di rifiuto, a eliminare il difetto personalmente o a farlo eliminare da terzi e a richiederci un rimborso spese appropriato. Qualora eseguissimo una fornitura sostitutiva, il cliente deve restituire l’articolo difettoso secondo le disposizioni di legge, salvo nostra rinuncia scritta. Il nostro adempimento successivo non comprende né lo smontaggio dell’articolo difettoso né il nuovo montaggio qualora non fossimo stati originariamente tenuti al montaggio.

7. Il termine di prescrizione per diritti e rivendicazioni per difetti - indipendentemente dal motivo giuridico - è di 1 anno sia nel caso di fornitura che di produzione. Questo termine vale anche per altre rivendicazioni di risarcimento dei danni da parte del cliente, indipendentemente dal loro fondamento giuridico, eccetto nel caso di intenzionalità o di una violazione da parte nostra della garanzia ovvero per aver taciuto intenzionalmente difetti ovvero nel caso di rivendicazioni secondo la Legge tedesca sulla responsabilità per i prodotti e nel caso di violazione colposa di obblighi essenziali del contratto.

8. Un ricorso in garanzia per i vizi della cosa non sospende espressamente il decorso dei termini di prescrizione per diritti di garanzia se, in seguito alla verifica delle cause del difetto, accertiamo di non essere responsabili del vizio.

9. Non rispondiamo di danni che insorgano a seguito di uso improprio o errato, di un trattamento sbagliato da parte del cliente o di terzi, di usura naturale o un trattamento negligente, di pulizia o cura non adatte, di influssi chimici e/o meccanici ecc., nella misura in cui questi non siano da ricondurre a nostra colpa, e nemmeno nel caso in cui il cliente non impieghi i nostri prodotti in modo proprio o non rispetti le nostre istruzioni per l'uso/disposizioni di utilizzo e il danno sia dovuto (anche) a questo. È esclusa la responsabilità per violazioni di obblighi per negligenza lieve. In caso di una lesione degli obblighi per negligenza grave la nostra responsabilità si limita al danno contrattuale tipico, prevedibile, lo stesso vale nel caso di lesione di obblighi contrattuali essenziali. Per il resto rispondiamo in base alla Legge tedesca sulla responsabilità per i prodotti, per lesioni fisiche anche mortali o per danni alla salute oppure per la lesione colposa di obblighi contrattuali essenziali.

10. Ogni richiesta di risarcimento dei danni deve essere rivendicata in via giudiziale entro un termine perentorio di 3 mesi dopo che abbiamo rifiutato per iscritto il nostro obbligo di garanzia.

VIII. Riserva di proprietà, diritti cautelativi
1. Fino al completo pagamento di tutti i nostri crediti presenti e futuri derivanti dal contratto di acquisto e da un rapporto di affari in corso (credito garantito) ci riserviamo la proprietà degli articoli venduti. La riserva di proprietà si applica a tutti i saldi creditore da conto corrente e fino all'estinzione in caso di accettazione di cambiali o assegni, e comunque l'effetto di adempimento dipende dalla ricezione del pagamento da parte nostra.

2. La riserva di proprietà si applica anche ai prodotti derivanti da lavorazione, unione e/o collegamento dei nostri articoli per l'intero valore di questi ultimi, e comunque noi veniamo considerati produttori. Se in caso di lavorazione, unione o collegamento con articoli di terzi e quindi anche con prodotti del cliente, continua a sussistere un diritto di proprietà del cliente, otteniamo la comproprietà in un rapporto pari ai valori contabili degli articoli lavorati, uniti o collegati. In questi casi il cliente deve custodire a titolo gratuito l’articolo/gli articoli di proprietà esclusiva o in comproprietà con wedi GmbH. Per il resto nella creazione dei prodotti vale lo stesso che per gli articoli forniti con riserva di proprietà.

3. Se gli articoli con riserva di proprietà vengono inclusi dal cliente come componenti essenziali in un immobile/edificio e/o elemento essenziale di un edificio di un terzo, il cliente cede sin d'ora a noi con priorità di rango i crediti derivanti nei confronti del terzo o della persona in questione, per il valore degli articoli con riserva di proprietà, con tutti i diritti accessori, incluso il diritto di concessione di un'ipoteca. Con la presente accettiamo la cessione. Se gli articoli con riserva di proprietà vengono inclusi dal cliente come componenti essenziali in un immobile di sua proprietà, il cliente cede sin d'ora a noi i crediti derivanti dalla cessione regolare dell'immobile o da diritti dell'immobile, per l'ammontare del valore contabile degli articoli con riserva di proprietà, con tutti i diritti accessori. Con la presente accettiamo espressamente la cessione.

4. Se il valore delle garanzie concesse supera di oltre il 10% quello dei crediti, su richiesta del cliente wedi è tenuta a tal riguardo, a sua scelta, alla retrocessione o allo svincolo.

5. Il cliente ha diritto a usare e a cedere gli articoli con riserva di proprietà nell'ambito di un regolare corso degli affari, nella misura in cui non sia in mora. L'autorizzazione alla rivendita decade nel caso in cui il cliente abbia concordato un divieto di cessione con i suoi acquirenti. Pignoramenti e cessioni fiduciarie non sono consentiti.

6. Se gli articoli con riserva di proprietà vengono ceduti dal cliente da soli o assieme ad articoli non appartenenti a wedi, il cliente cede sin d'ora a noi tutti i crediti derivanti dall'ulteriore cessione o in base a un altro titolo legale (incl. i saldi creditore da conto corrente) a titolo di garanzia; wedi accetta con la presente espressamente la cessione.

7. Wedi concede al cliente l'autorizzazione revocabile a incassare per proprio conto e a proprio nome i crediti ceduti a wedi. L'autorizzazione all’incasso può venire revocata in qualsiasi momento da wedi, qualora il cliente non assolva regolarmente agli obblighi di pagamento, sia in mora, abbia concordato con i suoi acquirenti un divieto di cessione o sia stata presentata una domanda per l'apertura di una procedura di insolvenza ovvero i pagamenti siano stati sospesi. Su richiesta il cliente è tenuto a informare i suoi acquirenti della cessione e a trasmettere a wedi tutte le informazioni e i documenti necessari per l'incasso.

8. In caso di pignoramenti, provvedimenti di esecuzione forzata o altri interventi di terzi sugli articoli con riserva di proprietà o sui crediti ceduti il cliente è tenuto a informare immediatamente wedi trasmettendo i documenti necessari per la contestazione, in modo da poter far valere i nostri diritti. Il cliente è tenuto a indicare la nostra proprietà ovvero la titolarità dei diritti. Se il terzo non è in grado di restituirci le spese legali ed extralegali maturate in questo contesto, tali spese sono a carico del cliente.

9. Con la sospensione dei pagamenti e/o la richiesta di apertura di un procedimento di insolvenza decade il diritto di rivendita, lavorazione, collegamento o unione degli articoli con riserva di proprietà o l'autorizzazione all'incasso dei crediti ceduti. L'autorizzazione all'incasso decade anche in caso di protesto di assegno o di cambiale. Ciò non vale per i diritti del procuratore fallimentare.

10. Qualora la riserva di proprietà non sia valida secondo il diritto del Paese di destinazione nella forma sopra citata, il cliente è tenuto a collaborare nella costituzione di un diritto di garanzia per wedi corrispondente alle disposizioni del suo Paese.

11. Il cliente è tenuto a trattare gli articoli con cura, in particolare è tenuto ad assicurarli a proprie spese da incendi, acqua e danni per furto in misura sufficiente al valore a nuovo. Il cliente deve eseguire tempestivamente a sue spese eventuali lavori di manutenzione e di ispezione necessari.

12. In caso di comportamento del cliente contrario al contratto, in particolare nel caso di mora, abbiamo il diritto di recedere dal contratto secondo le disposizioni di legge e/o di richiedere la restituzione degli articoli in base alla riserva di proprietà. La richiesta di restituzione non implica una contemporanea dichiarazione di recesso, siamo invece autorizzati a richiedere solamente la restituzione della merce riservandoci di recedere dal contratto. Qualora il cliente non paghi il prezzo di acquisto in scadenza, possiamo rivendicare questi diritti solo se prima abbiamo fissato per il cliente un termine di pagamento adeguato trascorso infruttuosamente o se tale fissazione di un termine non sia necessaria secondo le disposizioni di legge.

IX. Responsabilità
1. Nella misura in cui non risulti diversamente da queste Condizioni di affari, rispondiamo di una violazione di obblighi contrattuali ed extracontrattuali secondo le disposizioni di legge applicabili.

2. Indipendentemente dal motivo giuridico rispondiamo del risarcimento di danni in caso di intenzionalità o negligenza grave. In caso di negligenza lieve rispondiamo solo per
a. danni dovuti a lesioni fisiche anche mortali o danni alla salute
b. danni riconducibili alla lesione di un obbligo essenziale del contratto (obbligo il cui adempimento è condizione necessaria per un'esecuzione regolare del contratto e al cui rispetto il partner contrattuale normalmente conta o può contare); in questo caso però la responsabilità di wedi si limita al risarcimento del danno tipico e prevedibile.

3. Le limitazioni di responsabilità derivanti dal § 2 non valgono nella misura in cui wedi abbia taciuto intenzionalmente un difetto o si sia assunta una garanzia per caratteristiche della merce. Lo stesso vale per diritti del cliente sulla base della Legge tedesca sulla responsabilità per i prodotti.

4. Il cliente può recedere dal contratto o risolverlo per la violazione di un obbligo che non rappresenti un vizio solo qualora wedi sia responsabile di tale violazione, che deve essere consistente. È escluso un libero diritto di recesso del cliente, in particolare secondo i §§ 651, 649 del Codice Civile tedesco. Per il resto valgono le condizioni di legge e le conseguenze giuridiche.

5. Un ricorso in garanzia per i vizi della cosa non sospende espressamente il decorso dei termini di prescrizione per diritti di garanzia se, in seguito alla verifica delle cause del difetto, accertiamo di non essere responsabili del vizio e lo comunichiamo.

6. Rimangono salvi diritti di rivalsa dovuti a reclami del cliente finale secondo il § 478 del Codice Civile tedesco nella misura in cui per la compensazione dei casi di rivalsa ci viene concesso il diritto di adempimento successivo a nostra scelta, e precisamente mediante riparazione o nuova consegna.

7. Ci opponiamo a penali o forfait di risarcimento, indipendentemente dal motivo giuridico, specialmente in caso di mora e vizi.

X. Riserva di adempimento/clausola di embargo
1. Il nostro adempimento contrattuale è soggetto alla riserva che tale adempimento non sia ostacolato da prescrizioni nazionali o internazionali di diritto commerciale internazionale o da embarghi e/o altre sanzioni. Il cliente è tenuto in particolare ad astenersi da affari (a) con persone, organizzazioni o istituzioni riportate in una lista di sanzioni secondo misure dell’UE o prescrizioni sull’esportazione degli USA, (b) con stati sotto embargo e vietati, (c) per i quali non è stata rilasciata autorizzazione o questa non è più valida, (d) che possano essere connessi ad armi ABC o sottrazioni per scopi militari.

2. Il cliente si impegna in particolare a informarci subito per iscritto senza necessità di ulteriori richieste qualora preveda di fornire o di utilizzare/impiegare prodotti o prestazioni acquistati da noi in zone soggette a tali disposizioni. Ci manleverà da tutte le conseguenze giuridiche derivanti dalla violazione di tali disposizioni e risarcirà i danni per l'importo necessario qualora ciò comporti un danno per noi.

XI. Luogo di adempimento, foro competente, legge applicabile, clausola di separabilità
1. Il luogo di adempimento per tutti gli obblighi relativi al rapporto contrattuale è Emsdetten.

2. Se il cliente è un imprenditore tenuto ad osservare le norme del diritto commerciale, una persona giuridica o un organismo sociale di diritto pubblico, per tutte le controversie derivanti indirettamente o direttamente dal rapporto contrattuale, incluse azioni cambiarie o di regresso per mancato pagamento d'assegno, sono competenti la Pretura di Rheine ovvero il Tribunale di Münster. Ciò vale anche nella misura in cui il cliente non abbia un foro di competenza generale nel proprio Paese, abbia spostato il suo luogo di residenza abituale all'estero o la sua residenza o luogo di residenza abituale non siano conosciuti al momento della proposizione dell'azione.

3. Per le presenti Condizioni di affari e tutti i rapporti giuridici tra le parti contrattuali viene applicato il diritto della Repubblica Federale Tedesca con esclusione delle disposizioni dell'ONU che disciplinano gli acquisti (Convenzione delle Nazioni Unite del 11/04/1980 sui contratti di compravendita internazionale di beni immobili, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Federale Tedesca 1989 II pag. 588).