wedi GmbH

Valutazione dei rischi per la salute di prodotti per l'edilizia

L'etichetta COV segnala che i prodotti wedi sono a emissioni molto basse

Il tema dell'edilizia sana sta acquistando importanza sempre maggiore non solo in costruzioni pubbliche, come per esempio gli edifici scolastici, ma anche nell'edilizia privata. L'attenzione si concentra qui sulle emissioni provocate dai materiali impiegati. wedi prende questi aspetti molto sul serio, e pertanto ha sottoposto volontariamente la sua intera gamma di prodotti a una verifica delle emissioni. La massima classificazione ottenuta “A+ / a emissioni molto basse” permette ora a wedi di essere l’unico produttore di pannelli da costruzione in Germania che con l’etichetta COV può assicurare che tutti i prodotti della propria gamma non sono nocivi per la salute. Le verifiche si sono basate sui criteri di prova di AgBB (comitato tedesco per la valutazione sanitaria dei prodotti da costruzione).

L'azienda applica quindi di propria iniziativa anche in Germania l'obbligo di classificazione per i composti organici volatili (COV), obbligatorio in Francia dal 1° settembre. La valutazione viene documentata dall'etichetta COV, che si ispira alla suddivisione in classi di efficienza energetica per gli elettrodomestici. I progettisti, i rivenditori, gli installatori e i consumatori finali possono così vedere subito se si tratta di prodotti per l’edilizia non nocivi per la salute e come vengano classificati.

Classificazione volontaria delle emissioni
Per wedi la scelta di classificare volontariamente le emissioni è stata ovvia. Infatti i prodotti per l’edilizia possono essere una fonte di inquinamento dell'aria degli ambienti interni degli edifici a causa dei composti organici volatili. I prodotti per l’edilizia a contatto diretto con l'aria dei locali sono pertanto soggetti a una classificazione dell’ecologicità anche in Germania, per esempio con il marchio ambientale "Blauer Engel". In Germania, però, i pannelli da costruzione non sono soggetti a questi standard di qualità per la salute, dato che vengono piastrellati, intonacati o pitturati e non sono quindi a contatto con l'aria degli ambienti.

Tuttavia anche in Germania molti enti comunali, prima del collaudo, verificano la qualità dell’aria degli ambienti interni degli edifici nuovi e già nelle gare di appalto tengono in considerazione le avvertenze dell’Ufficio federale per l’ambiente per gli edifici scolastici. Con la massima classificazione ottenuta "A+", wedi segnala ai suoi clienti di tutta Europa che i suoi prodotti non rilasciano composti organici volatili nocivi alla salute.

Etichetta COV: un sistema di valutazione intuitivo
La Francia parte dal presupposto che tutti i prodotti per l’edilizia utilizzati influiscano sulle condizioni dell’ambiente abitativo. Per questo dal 1° settembre tutti i prodotti da costruzione devono ottenere la certificazione della rispettiva classe di emissione. L'etichetta COV, con cui devono essere contrassegnati tutti i prodotti per l’edilizia, è un sistema di valutazione intuitivo e informa in modo conciso sul grado di emissioni di sostanze volatili nell'aria degli ambienti. Si orienta alla nota suddivisione in classi di efficienza energetica per gli elettrodomestici. L'utilizzatore può leggere su una scala da A+ (emissioni molto basse) a C (emissioni elevate) il rischio provocato dall'inalazione.

Prossimamente anche il Belgio introdurrà questo sistema di valutazione. Si prevede che seguiranno questo esempio anche la Germania e gli altri paesi europei.

Data di pubblicazione

ottobre 2013

Contatto per la stampa

Stephanie Hesse
wedi GmbH
Hollefeldstr. 51
48282 Emsdetten

Telefono +49 2572 156-144
Fax +49 2572 156-160
Stephanie.hesse@wedi.de